Home Politica Il Punto di Geppy Barisciano – CARDITO, ancora polemiche sullo staff e...

Il Punto di Geppy Barisciano – CARDITO, ancora polemiche sullo staff e sul bando

706
0
CONDIVIDI
Se il Manzoni fosse vissuto a Cardito, non avrebbe potuto scrivere, come fece nell’introduzione dei Promessi Sposi “. I nomi sono puri purissimi accidenti”
A Cardito, nel 2017, i nomi sono pura purissima sostanza.
Nicola Di Micco e Nino Brancaccio sono dirigenti del PD addirittura sono componenti della commissione tesseramenti; hanno curato quello del 2016 e sono stati confermati per quello del 2017.
Non scriviamo, come qualche altro, che i due sono “incompetenti” o che sono dei “mediocri”, non siamo abituati ad offendere le persone.
Insistiamo su un altro aspetto: ad oggi non si conoscono ancora le mansioni che assolveranno nella segreteria del Sindaco, ma abbiamo la certezza che due dirigenti di partito, per le attività che svolgeranno nel circolo, saranno pagati con soldi pubblici.
Non pensiamo affatto che la nomina, dopo un bando farsa, a compiti inutili di un capo-elettore e di un candidato non eletto al Consiglio sia reato di voto di scambio.
La vicenda  sicuramente è un caso di palese conflitto di interessi, perché non è più un mistero che le nomine sono state imposte al Sindaco da Nunziante Raucci, con cui Luigi Fusco che fa sponda  per aiutare il Presidente del Consiglio  a liberarsi dell’ombra Peppe Barra.
A loro di Cardito e dei problemi dei cittadini, non importa nulla.
E Cirillo, alle prese con il suo conflitto d’interessi che Aprovidolo ha involontariamente smascherato, tace.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here