Home Cronaca Frattamaggiore, Nello Rossi: “Oggi nelle strade della città vige l’anarchia”

Frattamaggiore, Nello Rossi: “Oggi nelle strade della città vige l’anarchia”

262
0

Duro affondo del consigliere di opposizione Nello Rossi (in foto) che dai suoi profili social pone l’attenzione sull’operato del comando della polizia Locale di Frattamaggiore. Con un lungo post, Rossi, ha ricordato il lavoro svolto dall’ex comandante dei caschi bianchi, il colonnello Biagio Chiariello, oggi invece, sempre secondo il consigliere di minoranza, in città vige la totale anarchia, di seguito, riportiamo testuale quanto scritto dal diretto interssato.

La situazione a Frattamaggiore legata alla gestione del comando di polizia Municipale e di tutte le azioni ad esso collegate ha subito, con l’arrivo del nuovo comandante, non solo una battuta d’arresto rispetto al passato pure recente, ma la situazione rischia di diventare paradossale anche nelle minime cose. Eppure, abbiamo vissuto stagioni importanti col Comandante Biagio Chiariello, tutore della legalità e dei diritti, senza guardare in faccia a nessuno e senza mai cedere nemmeno alla politica. Oggi invece nelle strade vige la totale anarchia: auto in divieto di sosta, parcheggiate sui marciapiedi, negli incroci, senza alcun tipo di controlli. Ed anche sui controlli alle attività commerciali ci sarebbe tanto da dire: l’occupazione di suolo pubblico dilaga. In alcuni casi si sanziona e in altri no.

C’è chi può e chi non può. E nessuno capisce i motivi per cui in alcuni casi nessuno vede e nessuno interviene. Come se ci fossero cittadini di serie A ai quali è concesso tutto, anche l’illegalità alla luce del sole, e cittadini di serie B che invece non possono permettersi errori. La legalità è una cosa seria soprattutto su questi territori e non può essere utilizzata per creare delle enclaves di favoritismi da un lato, e un’arma repressiva dall’altro, solo per chi è sgradito al manovratore in chiave politica. E lo stesso vale per le autorizzazioni legate all’uso del suolo pubblico.

Sulle stesse richieste per lo stesso spazio assistiamo a dinieghi ad alcuni ed autorizzazioni ad altri, una discriminazione palese senza criterio lasciata e condizionata dal libero arbitrio dello sceriffo del nulla. A proposito, che fine hanno fatto le sanzioni emesse dalla Polizia locale per quei casi di occupazione di suolo pubblico ben oltre i termini previsti dall’iniziativa del governo legata alla fase calda dell’emergenza Covid? Chi ha trasgredito ed è stato anche sanzionato, ha ricevuto la multa oppure tutto si è fermato negli uffici almeno per coloro che hanno santi al Comune?

Su questi ed altri aspetti avvieremo una intensa attività di controllo per portare tutte le ombre e le anomalie in consiglio comunale. La città non può essere ostaggio di uno sceriffo del nulla, in balia dell’anarchia mentre la legalità viene usata come clava per punire il dissenso mentre si continuano a chiudere gli occhi su palesi violazioni della legge in molte parti del territorio. Bisogna restituire operatività, dignità e decoro ad un Comando di Polizia municipale la cui gestione attuale non viene vista di buon occhio nemmeno da alcuni consiglieri della maggioranza. Perché sulla legalità non ci possono essere favori. Frattamaggiore non ha bisogno degli sceriffi del nulla”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here