Home Cronaca CARDITO – Brindisi natalizio di Campania Libera. L’ex ass. Di Micco ha...

CARDITO – Brindisi natalizio di Campania Libera. L’ex ass. Di Micco ha dichiarato..

675
0
CONDIVIDI

Come di consuetudine, con l’approssimarsi delle festività natalizie, a Cardito, la presenza tangibile e palpabile di ‘Campania Libera’, non è mancata. Nell’accogliente location del ‘The Golden Pot’, si è tenuto un incontro, non solo di auguri per le sante feste, ma soprattutto di progettualità e futuro.

Defilatosi dalla politica locale, dopo l’esperienza di assessore, Giuseppe Di Micco, ha fatto gli onori di casa, attualmente, ricopre il ruolo di Presidente del gruppo Campania Libera, con lui il vice presidente Michele Affinito, il segretario Biagio Daniele, ancora, Giancarlo Toraldo, rappresentante del consiglio direttivo.

Ad impreziosire il brindisi prenatalizio, avvolto in una calorosa atmosfera di amicizia e di progettualità comune, erano presenti, il coordinatore regionale di Campania Libera, Giovanni Russo, con gli altri amici, tra cui, Giovanni Porcelli, Teresa Di Marino, Mario Molino e tutti i coordinatori dell’area Napoli nord. Presenza speciale al brindisi quella  di  Fulvio Buonavitacola, vicepresidente regionale.

Cardito è stato scelto come incontro di zona per sviluppare idee e futuro, e per questo il presidente Peppe Di Micco e tutto lo staff ringraziano i convenuti ed i promotori per la scelta.

L’ex assessore Di Micco, ha accorpato la lista civica ‘Insieme per Cardito con De Luca Presidente’, con l’associazione socio- politico-culturale ‘Campania Libera’, a quest’ultimo abbiamo chiesto il perché di questa fusione, ed ecco la risposta del diretto interessato:

“ Fondamentalmente, non ci sono grandi cambiamenti, nel senso che, il mio percorso, l’impegno e soprattutto gli obiettivi per il mio paese sono sempre gli stessi, inoltre, oggi come ieri, la fiducia risposta nel programma del Presidente De Luca è immutata.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.